Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
News : Attesa per i risultati dell’Arta sulla nube tossica e sul terreno

nubetossicaortucchio_200Ortucchio. Grande attesa per i risultati dell'Arta. L'esito dei rilievi eseguiti l'altro ieri saranno pronti domani. «Attendiamo con ansia l'esito degli accertamenti dell'Arta», ha sottolineato il sindaco di Ortucchio Federico D'Aulerio che subito dopo l'incendio ha emesso un'ordinanza di sgombero delle abitazioni in un raggio di ottocento metri e che ha interessato 93 famiglie. Gli abitanti del paese, ma anche le aziende agricole della zona, potranno sapere, a quel punto, quale è stata la capacità inquinante della nube tossica che si è sviluppata dopo il rogo.



Ieri tutti i residenti sono rientrati in casa, ma il Comune ha messo comunque a disposizione della popolazione la scuola materna. La Procura della repubblica di Avezzano ha aperto un'inchiesta sull'accaduto per accertare le cause dell'incendio. Secondo i tecnici dei vigili del fuoco e dei carabinieri non ci sarebbero dubbi sulla dolosità dell'incendio. Sulla fabbrica, erano già in corso accertamenti su presunte violazioni ambientali. Tutto era partito da una segnalazione del Comune che aveva chiesto verifiche alla magistratura sulla regolarità dell'impianto. «Anche un mese fa», ha spiegato D'Aulerio, «avevamo segnalato la situazione al Nucleo operativo ecologico di Pescara. Temevamo che la zona fosse a rischio e il sito altamente pericoloso».
 La struttura si trova all'entrata del paese a pochi metri dalle abitazioni. Le proteste della popolazione erano continue e pressanti, soprattutto nei confronti del Comune. Gli abitanti chiedevano che il materiale plastico sequestrato insieme alla struttura fosse portato via. Gli imballaggi che si trovano all'esterno della struttura sono andati distrutti ma la fabbrica non ha subìto danni.
 Ora l'obiettivo è capire se nell'atmosfera si sia dispersa una grossa quantità di diossina, oppure se l'intervento tempestivo dei vigili del fuoco ha contenuto il danno ambientale evitando rischi per l'ambiente, per le coltivazioni del Fucino e per gli abitanti della zona.
 Il vento, durante l'incendio, ha evitato che la nube si spostasse verso il paese. Il fumo, infatti, è stato trasportato dalla parte opposta, verso i campi. Fortunatamente in questo periodo non ci sono colture in produzione.

 

 

Territorio

 
Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane )
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright